Amministratori di Sostegno: opportunità/carriera

Tutorat.it continua la sua attività di aiuto e di informazione ai neo avvocati o giuristi in genere con la finalità di informare e di essere di supporto alla tanto, tanto, complicata “vita forense”.

Come ho auspicato nella precedente “puntata”, in questo articolo voglio approfondire le opportunità di consulenza e di professione alternative a quella squisitamente forense.

Oggi tratteremo del nuovo registro e sistema di nomina degli Amministratori di Sostegno.

Nasce il registro digitale per gli atti di designazione degli amministratori di sostegno stipulati dai notai.

A partire dal 2018 con atto pubblico informatico o scrittura privata autenticata sarà inserita la nomina di AMMINISTRATORE DI SOSTEGNO in un apposito registro che consentirà ai notai italiani sia di verificare l’esistenza di tali atti che di sapere presso quale collega sono stati depositati.

Fino a oggi la designazione degli amministratori di sostegno avveniva soltanto “attraverso la produzione diretta al giudice di una copia dell’atto”.

Tutto questo ha reso di fatto inutile la designazione fatta dall’interessato tutte le volte in cui la copia veniva smarrita o in cui il giudice non veniva informato.

Attraverso il registro, invece, ogni notaio ed in futuro ogni giudice, potrà facilmente e velocemente verificare l’esistenza di una nomina, assicurando così maggiore tutela alla volontà della persona.

Al Registro amministratori di sostegno verrà dato accesso via via ai giudici e poi anche alle Asl.

Il registro, dal mio punto di vista, sarà uno strumento di controllo, collaborazione e condivisione che permetterà ricerche efficienti e immediata la conoscenza della volontà espressa dal designatario.

Il Notariato in una nota spiega che stabilirà, attraverso apposite convenzioni con il ministero della Giustizia e della Salute, le modalità con cui il registro potrà essere messo a disposizione dei singoli giudici competenti (Volontaria Giurisdizione)e delle strutture sanitarie, per consentire un accesso diretto alle informazioni.

Questo è dal mio punto di vista un ottimo sistema di organizzazione e “sburocratizzazione”.

Quella del registro per le Ads è un primo progetto di organizzazione di pubblico registro digitale in funzione di supporto alla cittadinanza, sperando che sia di esempio per la creazione e lo sviluppo di tante altre possibili importanti professionalità,

Emmanuel Bessah, Consulente

Lettura consigliata:

https://www.studiocataldi.it/news_giuridiche_asp/news_giuridica_17492.asp#ixzz3jS752gG0

Ciao! Scrivi qui. Ti risponderemo appena possibile.

VIRGILIUM